Marmediterra

Nasce dal desiderio di creare sonorità contemporanee ancorate alle antiche e preziose culture musicali che “guardano” al mare Mediterraneo, al Mare Nostrum. Voler filtrare linguaggi musicali di diversi luoghi e di epoche molto distanti tra loro genera un repertorio molto vario che parte dal rinascimento musicale italiano, arriva al barocco passando per canti tradizionali Arabi, Greci, Balcanici, attingendo all’archivio italiano di etno-musicologia. Queste ricerche vengono inserite nel linguaggio compositivo dei brani originali di Vincenzo De Filippo e negli arrangiamenti molto ricercati, che vedono il continuo confronto con gli altri componenti del gruppo. I musicisti di Marmediterra partono tutti da studi classico/accademici solidissimi e sfruttando il campo aperto dal sound specifico di questo gruppo si cimentano nella sfida di fondere musica contemporanea, etnica, improvvisazione misurata e molto altro ancora.Si provano i brani come si farebbe per la musica classica da camera, altre volte come un quartetto di jazz, a seconda dell’intenzione compositiva o dell’arrangiamento in questione.

Marmediterra è formato da:

Vincenzo De Filippo: Voce,flicorno, pianoforte, elettronica compositore/arrangiatore

Luca Cipriano: clarinetti

Andrea Filippucci: chitarre, elettronica

Giovanni Campanella: batteria

Stefano Napoli: contrabbasso

Pasquale Lancuba : bayan, percussioni

La formazione parte da una base in trio fino al quintetto e si avvale della collaborazione stabile dell’Ensemble Vocale etnico/rinascimentale ALCANTO.